Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/clients/f3a0fa8589779461551a034a916d7422/web_panathlonlugano/wp-includes/pomo/plural-forms.php on line 210

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/clients/f3a0fa8589779461551a034a916d7422/web_panathlonlugano/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2695

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/clients/f3a0fa8589779461551a034a916d7422/web_panathlonlugano/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2699

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/clients/f3a0fa8589779461551a034a916d7422/web_panathlonlugano/wp-content/plugins/revslider/includes/output.class.php on line 3581
Convivio Maggio 2017 | Panathlon Club Lugano
Back to event list

Convivio Maggio 2017

Un oggetto, un’arrampicata, una sfida.
Quando la natura sfida l’atleta

Nel convivio di maggio, i Soci del Panathlon Club Lugano hanno sviluppato le proprie conoscenze in materia di “bouldering”,

espressione raffinata e più recente della tradizionale “arrampicata libera o free climbing”. Giuliano Cameroni, accompagnato dal padre Claudio, suo primo sponsor e sostenitore, con semplicità e passione, alternando immagini di repertorio a testimonianze vissute, ha condotto i presenti alla scoperta di questa disciplina, parente stretta dell’arrampicata sportiva che farà parte del prossimo programma olimpico.

Il bouldering nelle sue evoluzioni, rincorre la sfida fra l’atleta e l’ostacolo, che può essere un muro, un sasso, un elemento naturale sfidante. La preparazione e la capacità dell’atleta «combattono» quindi sanamente una battaglia con la natura che coi suoi silenzi, le sue luci, le sue stagioni, rendono questa disciplina quasi da favola. La ricerca di nuove sfide consente di riflesso ai già numerosi atleti di scoprire il nostro territorio nei suoi angoli più impervi e sconosciuti.

A Giuliano Cameroni, il presidente Stefano Giulieri e l’esperto moderatore Franco “Chino” Bertoni, hanno augurato una prospera carriera, ricca di nuove sfide e di «sassi perfidi da arrampicare» in modo sano e sicuro. Nel dibattito che ha fatto seguito all’intervento degli ospiti, è stato citato l’intervento del compianto avv. Sganzini, che più di 30 anni fa già si fece promotore dello sviluppo di questa disciplina.

Scroll to top